-->
suino nero                                                                                                                suino brado
Verro di 3 Verro di 2 Scrofetta Suinetti di 9 settimane
IL NERO MEDITERRANEO
Il nero italiano e' un suino del ceppo mediterraneo, parente stretto di altri maiali neri -diffusi in Spagna, Francia pirenaica e Portogallo- che per secoli ha garantito il fabbisogno proteico di popolazioni residenti in territori marginali o montani, soprattutto nel centro-sud. E' stato assai diffuso in Italia sino ai primi decenni del '900 allorquando ha cominciato a svilupparsi il moderno allevamento industriale basato su animali di ceppo anglosassone.
Il nero e' un animale assai rustico e vigoroso, calmo, adatto al pascolo, con poca richiesta nutrizionale ma, con accrescimento lento, "meno della meta'" rispetto ai moderni suini bianchi o rosa che dir si voglia. Anche per questo ha rischiato di scomparire.
       Solo negli ultimi 15 anni diversi progetti di recupero e di rilancio del maiale nero autoctono (Casertano, dei Nebrodi, Apulo Calabrese, Sardo ...) ne hanno evitato l'estinzione.
IL TIPO NERO DI PARMA
Nel 2001 l'Universita' e la Provincia di Parma hanno lanciato un impegnativo programma di recupero di un ceppo di suini neri sopravvissuti nella parte alta dell'Appennino parmense. Grazie a questa selezione -a cui hanno aderito, negli anni, una ventina di allevatori- e' stato riprodotto il moderno "Nero di Parma", un suino di taglia medio grande, con manto e setole nere, grandi orecchie pendenti in avanti e adornato di bargigli. Si tratta di soggetti ibridi che solo una costante opera di selezione sta conducendo verso una definita " tipizzazione di razza.

Scrofa nero parma Lattonzoli in svezzamento Femmine e lattoni Al pascolo

-->